Korg Monotron Duo: un sintetizzatore analogico per tutte le “tasche”

/

Korg_Monotron_Du_4f674a608fd42[1]

Nel 2010 il mondo musicale è rimasto decisamente sorpreso alla notizia che Korg avrebbe presto rilasciato un nuovo sintetizzatore portatile analogico, specie alla luce del fatto che gli ultimi prodotti dell’azienda sono stati tutti digitali.

Ancora più sorprendente, ma forse non più di tanto considerato il riavvicinamento al mondo analogico, il fatto che l’azienda abbia costruito questo piccolissimo gioiellino sulla base dei disegni dei gloriosi MS-10 ed MS-20 degli anni 70.

Ma veniamo adesso al nostro Monotron Duo che, rispetto all’originale Monotron, ha aggiunto un altro oscillatore (VCO2) ed un controllo per la modulazione posto al centro tra i due oscillatori.

La parte interessante del prodotto sta nel fatto che i controlli del secondo oscillatore possono modulare la frequenza del primo con il livello dello stesso controllato dalla X-MOD INT., un effetto simile a quello creato dalla modulazione del pitch nel Monotron originale.

Tornando ai due oscillatori, questi producono a livello nominale delle onde quadre ma, con un rapido controllo all’oscilloscopio, si è scoperto che la forma d’onda è più ricca di armoniche, e questo grazie a quanto detto nel precedente paragrafo.

Il selettore a sinistra ci permette di scegliere se utilizzare un solo oscillatore o entrambi, nel primo caso possiamo usare il controllo del secondo oscillatore per modulare la frequenza.

La regolazione del pitch per il primo oscillatore ha una portata di circa quattro ottave mentre il range disponibile per il secondo oscillatore è strettamente dipendente dalle impostazioni che diamo al primo, è chiaro che se aumentiamo il valore di pitch del primo oscillatore, aumenterà esponenzialmente anche il range del secondo.

Riguardo l’esecuzione sulla tastiera ribbon, il Monotron Duo introduce modi maggiori e minori grazie al piccolo selettore rosso che troviamo sul retro del sintetizzatore. Quest’ultimo alterna quattro modalità: continua, minore, maggiore e cromatica… fantastico no?

Insomma, per gli amanti dei LIVE dove il pubblico si chiede da dove proviene quel suono caldo e profondo oppure alto e tagliente, ma anche per le produzioni discografiche, il Monotron DUO merita sicuramente un posto nelle nostre tasche, se poi consideriamo il prezzo di 57 € beh, c’è ancora poco da rifletterci.

Per il vostro shopping in materia vi consiglio di recarvi nell’area dedicata al sintetizzatore analogico su Electronic Star dove troverete un ottimo rapporto qualità prezzo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

RME rilascia QuadMic II

Prossimo articolo

In arrivo i nuovi MAC Pro con prezzi a partire da 2999$

Ultime da Hardware