Ivory: il pianoforte di Synthogy

/

Synthogy è un’azienda che ha dedicato il proprio lavoro nei suoni di pianoforte, ed è per questo che, a mio parere, ha creato il miglior VSTi di pianoforte finora realizzato: Ivory.

Lo strumento contiene oltre 77Gb d campioni estratti da 3 pianoforti “veri”:

  • – Bösendorfer 290 Imperial Grand
  • – Steinway D Concert Grand
  • – Yamaha c7 Grand

Inutile dire che ogni singolo campione è stato registrato e trattato con una cura per la qualità assolutamente maniacale. Ma vorrei lasciare la parola ai suoni:

Back: preludio e fuga di Do minore

ivory
Questa è la schermata principale del VSTi. Da qui selezioniamo i preset configurati di fabbrica e possiamo poi usufruire di una serie innumerevole di controlli per personalizzare il suono a nostro piacimento. Il timbro delle frequenze basso-medio-alte, persino il rumore delle dita sui tasti ha un suo potenziometro regolabile come il rumore del pedale, e poi l’intensità del sustain, la larghezza stereofonica, è anche possibile applicare un synth in sottofondo e regolarne il volume.

ivory2
Qui possiamo regolare gli effetti, agire ancore sull’eq, configurare il chorus, definire la larghezza della stanza oppure selezionare uno dei preset preconfigurati.

Insomma… Ivory è sicuramente uno strumento che non vi farà molto rimpiangere il suono del pianoforte tradizionale.

 

4 Comments

  1. CIao :) avevo giusto intenzione di provare Ivory. Potresti fare una miniguida su come configurarlo? I tuoi articoli sono fantastici ma troppo professionali per le mie possibilità.

    Grazie

      • Grazie, lo attendo con impazienza :-D
        La mia intenzione è quella di migliorare un po’ il suono del mio pianoforte digitale durante le registrazioni.
        Ora utilizzo un semplice minijack che va dal piano al pc e lo registro con Audacity, ma il suono del mio digitale fa schifo, ed è deturpato ulteriormente da un boato di fondo persistente…
        Complimenti ancora per il sito, sto recuperando le mie lacune XD

        • Ciao Emanuele… quel problema è determinato sicuramente dall’ingresso della tua scheda audio… per avere una maggiore pulizia e qualità ti consiglio l’acquisto di una scheda esterna come la FocusRite Scarlett 2i
          Un abbraccio e a presto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cubase: esportazione multicanale

Prossimo articolo

Nozioni di base sugli EQ

Ultime da Strumenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: