Blend.io, un servizio di produzione musicale collaborativo

Blend.io è un servizio dedicato a musicisti e produttori in genere che permette di collaborare a progetti musicali esistenti e di creare il proprio all’interno di una piattaforma che supporta il “rendering” in tempo reale del nostro progetto per un ascolto rapido ed utilizza DropBox per la condivisione di file e materiale audio.

Se vogliamo fare un paragone  Blend.io è per i musicisti, quello che GitHub è per gli sviluppatori.

Il sito è molto ben congegnato per una facile consultazione. Nella sezione Feed troviamo le novità che potrebbero interessarci, in Notifications tutte le notifiche relative ai nostri progetti, in My Projects possiamo da subito inviare il nostro progetto che verrà immediatamente sincronizzato sulla cartella DropBox impostata per Blend.io oppure tenere d’occhio tutti i progetti ai quali stiamo partecipando, in Explore possiamo invece ascoltare i progetti degli altri membri della community e partecipare alla produzione semplicemente con un clic sul bottone Pull.

Sia per quel che riguarda il nostro progetto che per quelli altrui, nella nostra cartella Dropbpox troveremo il file da aprire con la nostra DAW con tutte le necessarie tracce, in tal modo sarà possibile modificare ed aggiornare in tempo reale la nostra cartella. Ogni modifica che attueremo verrà registrata nella pagina del progetto e gli utenti della community potranno ascoltare la nostra interpretazione della canzone tramite il player dedicato (che somiglia un pò a quello di SoundCloud).

I software supportati dalla piattaforma sono Ableton Live, Maschine, Pro Tools, Logic Pro e Garageband. Sicuramente il principale vantaggio del sistema è quello di poter ascoltare il “bounce” finale sia del progetto che di ogni singola modifica senza che ci sia bisogno di aspettare la sincronizzazione sulla nostra cartella ed aprirlo con la nostra DAW.

Al momento Blend.io sembra un servizio dedicato esclusivamente ai produttori di musica elettronica, non a caso i progetti più popolari sono realizzati con Fruity Loops, Maschine e Ableton Live. Tuttavia viste le grandi potenzialità della piattaforma non è escluso che, nei prossimi tempi, il pubblico di utenti possa allargarsi ad altri generi musicali.

Blend.io è un servizio gratuito, basta raggiungete il portale a questo indirizzo e registrarsi per iniziare da subito ad operare; resterete sicuramente stupiti dalla semplicità d’uso e dalla potenza di quest’applicazione che sicuramente merita di essere recensita su queste pagine.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Steinberg aggiorna Nuendo alla versione 6.5

Prossimo articolo

DJay 2 e Spotify insieme per una libreria musicale infinita dedicata ai DJ

Ultime da News

Black Friday ARTURIA

Anche Arturia ha il suo Black Friday e fino al prossimo venerdì vi propone un’offerta sensazionale